Danza

Danza

Marzo 3, 2021 Off Di Cav. Franco Cazzato

E’ impossibile non pensare alla musica come esaltazione della creatività umana, un rifugio per artisti, uno sfogo fisico e mentale quasi un’isteria collettiva.

Ne è l’esempio lampante ciò che stà succedendo con la pizzica che ha stregato l’interno popolo Salentino.

Questo è dimostrato dalle numerosissime manifestazioni estive riprese da quasi tutti i media.

Tutti presi come da un morbo per questa danza ipnotica variegata nelle sue tipologie: pizzica tarantata ,pizzica de core e pizzica scherma, impropriamente chiamata danza delle spade che ormai ha contagiato ogni paesano e non.

Danza dicevo, perchè di questo si tratta,danza pura.

E’ estremamente riduttivo trattare la pizzica come un semplice ballo ed in questo contesto è estremamente difficile spiegarne esaurientemente la nascita, lo sviluppo e la sua diffusione.

Non è dato sapere con certezza l’esatta collocazione storica, secondo alcuni studiosi risalirebbe al culto del Dio Dioniso (compreso il sottoscritto) per altri invece nacque con l’avvento del Cristianesimo.

Immagine conservata nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli