La Fondazione

La Fondazione

La "FONDAZIONE NOTTE DI SAN
ROCCO DI TORREPADULI” si prefigge di tutelare l’identità culturale di un bacino
territoriale, quella del Comune di Ruffano e della Frazione di Torrepaduli,
quella dei Comuni confinanti di Acquarica del Capo, Casarano, Miggiano,
Montesano Salentino, Specchia, Supersano, Taurisano ed Ugento, e più in
generale dei Comuni del Salento,  inteso
come area vasta comprendente le Province di Lecce, Brindisi e Taranto, e/o dei
territori e delle popolazioni che ritrovano nella storia centenaria del culto e
della tradizione di San Rocco di Torrepaduli, con particolare riferimento alla
danza delle spade o danza dei coltelli, della pizzica, del tamburello e della
danza scherma in ronde, una espressione qualificante della propria cultura,
radicata nella memoria storica, nella lingua, nelle tradizioni,
nell’architettura, nei riti, nella vocazione turistica ed interetnica.

Essa, nel quadro più generale
della conoscenza dell’area salentina, ritiene di offrire contenuti
complementari di assoluto fascino , promuovendo la salvaguardia della propria
cultura, nonché  la nascita di servizi integrati
in materia di turismo d’impresa, di istituzioni, di socialità.

Pertanto la suddetta Fondazione
mira a studiare, recuperare, tutelare e conservare, con opportuni interventi
mirati, ogni manifestazione volta a:

- salvaguardare lo studio e la
valorizzazione del patrimonio delle tradizioni popolari del territorio e dunque
a riproporre la caratteristica “pizzica scherma”, “scherma in ronde”, “danza
delle spade” o “danza dei coltelli”, con le modalità espressive presenti nella
notte del quindici agosto nel Largo antistante la Chiesa-Santuario
di San Rocco di Torrepaduli;

- favorire sinergie tra
Istituzioni e realtà del mondo imprenditoriale volte alla creazione e alla
fruizione di servizi integrati nel settore turistico-ricettivo, della
ristorazione e di percorsi enogastronomici salentini;

- trasmettere ed elaborare testi
letterari (teatro, poesia, e prosa, in lingua e vernacolo) e musicali collegati
ai mondi della civiltà contadina e del disagio del trascorso Novecento e della
fine dell’Ottocento;

- conservare e tutelare ogni
espressione del mondo artistico-artigianale del territorio (ramai, figuli,
ricamatrici, merlettatrici, floricoltori, falegnami, ecc.);

- incentivare la creatività
giovanile con l’istituzione di premi di tesi di laurea prodotte su contenuti in
ambito storico-letterario, artistico e delle tradizioni popolari;

- tutelare e valorizzare i
manufatti di pregio artistico (palazzi, case a corte, masserie, centri storici)
e religioso (affreschi, sculture, cripte, cappelle, chiese, santuari, edicole
votive, calvari) in ambito pubblico e privato;

- conoscere e conservare le
manifestazioni degli insediamenti rupestri (muri e costruzioni a secco, pajiari
e furneddhi, attrezzi da lavoro) e tutelare i contenitori museo;

- studiare le manifestazioni
artistico-musicali delle etnie rom, quale approccio alla conoscenza delle
culture balcaniche, per le forti analogie presenti circa gli usi, costumi e le
loro danze tradizionali;

- favorire forme di turismo
religioso, con opportune iniziative collaterali e/o di supporto, come la Rete dei Santuari di San
Rocco (RSSR), riscoprendo antichi percorsi di pellegrinaggio (sulla direttrice
Roma-Gerusalemme) istituendo collegamenti tra Comuni d’Europa e del Salento,
che abbiano il Patronato di San Rocco, la tradizione della Festa e/o di una
Confraternita.

La Fondazione potrà, tra
l’altro, ideare e sostenere progetti ed idee utili allo sviluppo della cultura,
anche locale, in tutte le sue manifestazioni, in un’ottica internazionalistica,
solidaristica e mutualistica, con particolare riguardo agli aspetti formativi e
pedagogici della medesima.

La Fondazione intende
altresì privilegiare le relazioni con gli organi istituzionali, enti pubblici e
privati, per l’istituzionalizzazione della cultura musicale attuale italiana,
non solo giovanile, e dei suoi aspetti culturali, e per la sua divulgazione e
promozione all’estero, acquisendone titoli, rappresentanza, riconoscimenti e
finanziamenti. 

Inoltre la Fondazione potrà:

- promuovere conferenze, mostre,
esposizioni, manifestazioni, fiere e mostre-mercato sul libro, sull'editoria,
sulla comunicazione, sulla musica, sui beni e sulle attività culturali, eventi
da tenersi con cadenza periodica provvedendo alla loro organizzazione
direttamente o tramite terzi.

- promuovere ricerche, studi e
documentazioni sul libro, sulla musica, sui beni e sulle attività culturali,
sui temi religiosi e delle tradizioni popolari, nonchè su tutto ciò che ad essi
possa essere in qualche modo collegato, provvedendo altresì alla divulgazione
dei risultati di ricerche e studi effettuati anche da organismi esterni;





































































- promuovere attività per la
formazione, la qualificazione e l'aggiornamento del personale addetto alla
produzione, alla distribuzione, alla diffusione e alla valorizzazione del libro,
della musica, dei beni e delle attività culturali e degli altri strumenti di
comunicazione e di formazione ad essi affini, con particolare attenzione alle
problematiche indotte dall'utilizzo di nuove metodologie e tecnologie;




21/07/2017

la musica popolare, la pizzica, la magia della Danza Scherma con la Danza delle Spade e dei Coltelli, gli antichi cantori salentini e tanti ospiti d'eccezione.

19/08/2016

Il Salento ha vissuto la lunga notte del Concertone di San Rocco. Sul palco tanti gruppi di pizzica, ma anche tanta cultura e storia di questa terra.

18/08/2016

Fede e tradizione, cultura e devozione rivivono in uno degli appuntamenti più attesi dell’estate salentina.

18/08/2016

Il palco di fronte al Santuario sarà affollato di artisti tra musica ed esplorazione della cultura salentina.

17/08/2016

La Fondazione di Torrepaduli gemellata con la Città di Tolve (Potenza) nel nome di San Rocco

12/08/2016

Uno spettacolo mozzafiato che unisce storia, e tradizione, leggenda, sacro e profano.

Fondazione Notte di San Rocco di Torrepaduli costituita in data 08.07.2014 - Partita Iva e Codice Fiscale: 04645400757